L’associazione AnzioDiva: “Assurdo paragonare Anzio a Montecarlo”

Rassegna stampa

da Il Corriere Della Città del 9 febbraio 2018

L’associazione Anziodiva critica con il Presidente della Capo d’Anzio Ugo Marchetti. Per il gruppo l’accostamento fatto di Anzio con Montecarlo è pressoché assurdo.

“Sono felice per aver raggiunto un prioritario obiettivo professionale ma, soprattutto, sono felicissimo per la Città di Anzio”, aveva dichiarato infatti il numero uno della Capo D’Anzio.

“In pochissimo tempo siamo riusciti, con la preziosa collaborazione dell’ANAC, ad approvare il bando di gara per la realizzazione del nuovo porto. La nostra Anzio merita un bacino portuale come quello di Montecarlo”.

Da questa dichiarazione del Presidente della Capo d’Anzio, Ugo Marchetti, parte allora la critica dell’associazione.Assurdo è pensare che Anzio possa essere come Montecarlo”, si legge in una nota diffusa poc’anzi.

“Anzio è affascinante con il suo porto marinaro, la vista dei pescherecci appena ormeggiati lungo la banchina con il loro carico di pesce e di fatiche. E’ bello ascoltare storie da chi ha respirato mare tutta la vita, il pesce ha dato vita ad intere generazioni e famiglie di Anzio: perché il pesce ha la lisca d’oro”.

“Anzio, porto compreso, va riqualificata dal centro fino alla periferia, a quante cose si dovrebbe pensare prima del bacino portuale da mille e una notte tutto yachts, cemento e pailettes? Partiamo dalle strade, dal decoro urbano, dell’edilizia mettendo un freno a quell’edilizia selvaggia dell’ultimo piano regolatore scellerato e non per ultimo: il problema della mal gestita raccolta differenziata. Anzio è bella così com’è, riqualifichiamo le nostre risorse”, conclude dunque la nota.